RECENSIONE: ESTETICA NOIR / Purity – Carlos E. Poteluce

esteticanoirpuritycoverartlovers

Estetica Noir

Purity

RED CAT, 2017

Gli Estetica Noir sono una band che affonda le proprie radici all’interno dei pilastri del dark rock e della new wave più passionale (The Cure, Killing Joke, Nine Inch Nails…) aprendosi anche a sonorità più moderne ed elettroniche. Il singolo “Hallow’s Trick”   ha anticipato l’album “Purity” pubblicato lo scorso 27 gennaio.  Non mancano i classici del genere: atmosfere cupe, notturne, elettronica pregevole e funzionale agli arrangiamenti, basso dal sound tipicamente new wave e chitarre impeccabili, il tutto impreziosito da parti vocali notevoli e ben realizzate. Un album affascinante,  che piacerà ai frequentatori della notte e delle sue magie e paure.


Musicisti: Silvio Oreste: voce, chitarra, sinth; Rik Guido: basso; Paolo Accossato: batteria; Guido Pancani: chitarra, voce.


Brani: Hallow’s Trick; Plastic Noosphere; In Heaven; Suicide Walk; I Hate; Polarized; Deluxe Lies Edition; Hypnagogia; I’m Not Scared; A Dangerous Perfection; You Make Life Better.


Facebook

Twitter

 

Advertisements