RECENSIONE: ELK / Ultrafun Sword – Eugenio Mirti

 m

 elk

ELK

Ultrafun Sword

Niegazowana, 2016

 

L’apertura di M. Dugall farebbe apparentemente pensare che il sound degli ELK sia ispirato al classico sound new wave; la musica del quintetto è in realtà decisamente più articolata e in brani come The Thaw o Tu Fi Pu il gruppo riesce a mescolare elementi diversi e accattivanti. Le sonorità di “Ultrafun Sword” sono in generale scure e notturne; bella la voce di Solini e gli arrangiamenti, come quello della title-track o di Bishop. Un disco interessante, vario, ben scritto e realizzato, con un brillante uso dell’elettronica.


Musicisti: Dario Solini (voce, pianoforte); Alessandro Carnevale (chitarra, pianoforte); Giovanni Graziano (chitarra, basso); Guido Ghilardi (basso, chitarra); Simone Crimi (batteria).


Brani: M. Dugall / Ultrafun Sword / The Thaw / Boulder / Bishop / Tu Fi Pu / The Speech / What’s Below


Facebook

Advertisements