RECENSIONE: THE CIRCLE / How To Control The Clouds – Eugenio Mirti

circle

The Circle

How To Control The Clouds

Costello’s, 2016

 

In “How To Control The Cloude” i Circle propongono un progetto pop rock basato su suoni liquidi, bella voce, begli arrangiamenti (spesso minimali), bei brani (si prenda ad esempio Shooting Stars), chitarre ben suonate, vocalizzi e melodie ben scritte. A volte il sound diventa anche più aggressivo (per esempio in The Endless Sky), ma nell’insieme le coordinate stilistiche ruotano intorno a un pop leggero ma funzionale. Particolarmente interessante la conclusiva Hwir, costruita su un mood  malinconico che il gruppo potrebbe frequentare di più.


Musicisti: Federico Norcia (voce, chitarra); Marco Marzolla (batteria); Lorenzo Bevacqua (basso); Alessandro Strumia (chitarra, tastiere); Giuseppe Gamarra (chitarra);


Brani: Shadows / Shooting Stars / To Fall / The Endless Sky / Fire / Interlude / Irene / Love Don’t Cry / Hwir


Facebook

 

 

 

Advertisements