RECENSIONE: FLEETWOOD MAC/TUSK REMASTERED – FABIO CARUSO

Fleetwood-Mac-TuskFleetwood Mac

Tusk Remastered

(Warner Bros., 2015)

“Tusk”, forse uno dei lavori più sottovalutati della lunga e gloriosa carriera dei Fleetwood Mac, è stato protagonista di una storia che merita di essere raccontata, sia pur in breve. Album doppio, pubblicato nell’ottobre del 1979 dopo lunga gestazione, costò ben un milione di dollari: un record. Mai fino ad allora per produrre un album rock si era utilizzata una tale cifra. “Tusk”, profondamente amato da Mick Fleetwood, fu senza dubbio il frutto delle idee sperimentali e dell’indiscussa abilità di compositore e di arrangiatore di Lindsey Buckingham, degnamente coadiuvato dal talento di Stevie Nicks e Christine McVie. Il disco raggiunse la vetta della classifica inglese, regalò alla band due hit (la title track scritta dallo stesso Buckingham e “Sara” composta dalla Nicks),riuscì a vendere oltre quattro milioni di copie e nel 1981 ottenne anche una nomination al Grammy nella categoria Best Album Package. Nonostante ciò fu considerato un parziale fallimento dalla casa produttrice e da una parte della critica. Probabilmente pagava anche lo scotto della pesante eredità di “Rumours”, l’album precedente, che aveva ottenuto un successo straordinario, vendendo oltre quaranta milioni di copie. I Fleetwood Mac e la Warner Bros. hanno da poco ripubblicato l’album in una edizione notevolmente ampliata, fornendo così ai loro fan (ma anche a tutti gli amanti della buona musica) l’opportunità di guardare“Tusk” sotto una nuova luce e di apprezzarne sfumature fino ad ora poco conosciute. Tre i formati disponibili. Quello base (1 CD) prevede il doppio album originale rimasterizzato; l’expanded edition (3 CD) contiene anche un CD intitolato “The Alternate Tusk”, che raccoglie versioni alternative dei brani ed uno con singoli, demo e remix; la deluxe edition, infine, è ulteriormente arricchita da altri due CD che ripropongono il meglio del tour promozionale del 1979-80, un DVD e un doppio vinile.


Musicisti: Stevie Nicks(voce); Lindsey Buckingham (chitarra, voce); Christine McVie (tastiera, voce); John McVie (basso); Mick Fleetwood (batteria)


 

Brani: Over & Over / The Ledge / Think About Me / Save Me a Place / Sara / What Makes You Think You’re the One / Storms / That’s All for Everyone / Not That Funny / Sisters of the Moon / Angel / That’s Enough for Me / Brown Eyes / Never Make Me Cry / I Know I’m Not Wrong / Honey Hi / Beautiful Child / Walk a Thin Line / Tusk / Never Forget

Advertisements