SNACK PER AUDIOFAGI…THE DOORS/AN AMERICAN PRAYER – DANIELA FABOZZI

THE DOORS - AN AMERICAN PRAYER

The Doors – An American Prayer

An American Prayer è un album del 1978, postumo alla morte di Jim Morrison e registrato perciò dagli altri membri dei Doors.

Ciò che contraddistingue questo dai tanti altri album che solitamente i gruppi pubblicano dopo la morte del loro frontman è che gli incisi vocali lasciati da Morrison spesso non sono melodie vere e proprie ma delle semplici letture delle sue poesie inedite. Senza intonazione, senza particolare ritmica e struttura compositiva ma cariche di pathos e impregnate di vita, le parole di Morrison e la musica dei Doors fanno viaggiare attraverso l’America dei deserti, degli sciamani, dei contrasti e soprattutto attraverso gli occhi di un poeta maledetto che aveva una visione ben differente dalla massa americana dell’epoca. Parecchi i richiami musicali alle canzoni già firmate Doors ma a parte questi frammenti (Peace Frog, Indian Summer, The End, The Unknown Soldier ed altre) la musica è stata egregiamente cucita su misura sulla voce di Morrison. Blues, influenze latine, chitarra frizzante e tastiere dal sound magico danno vita ad un album che evoca il viaggio verso l’ignoto, verso quelle porte della percezione che vogliono e devono essere aperte.

E adesso lasciatevi stregare dalla magia della chitarra di Robby Krieger in questa splendida The Ghost Song

Advertisements