RECENSIONE: DANCING CRAP/CUT IT OUT – EUGENIO MIRTI

dcrap
Dancing Crap

Cut It Out

(AGOGE, 2015)

É uscito ieri per la Agoge il nuovo disco dei Dancing Crap. All’ascoltatore distratto potrebbe sembrare “solo” un bel disco hard rock, con ritmiche granitiche e canzoni ben scritte  che non hanno nulla da invidiare ai capisaldi del genere. L’aspetto però che più mi ha intrigato sono gli arrangiamenti creativi, che rendono i brani (piacevolissimamente) imprevedibili: elementi come la seconda strofa reggae di “The Sick Ones”, il controtema fischiato di “Burned Down City Soul”, la parte elettronica introduttiva di “Sam”, l’effetto sulle voci di “Spotlight”… e così via rendono ogni brano particolare e funzionale. Un album ben riuscito, coraggioso  e particolarmente interessante.


Musicisti:  Ronnie Abeille: voce / Sal Ariano: chitarra / Eugenio Pavolini: chitarra / Bobby Gaz: basso / Antonella Angelini: batteria


Brani: The Sick Ones / Burned Down City Soul / Sam / Spotlight / Obscure / Sociopathic Circus / The Ride / Strange Kind Of Connections / Needless / Morbid Mary


Link: Facebook


 

Advertisements