RECENSIONE: OTTOVOLANTE/RE DI QUADRI IN TRIP – EUGENIO MIRTI

 

Ottovolante

Re di quadri in trip

(DIAVOLETTO , 2015)

 ottovolante

“Re di Quadri in Trip” è il secondo album degli Ottovolante, seguito di “La battaglia delle mille lepri” uscito nel 2012. Il trio molisano propone una riuscitissima miscela di rock ed  elettronica, con testi mai banali e una notevole capacità di integrare tra loro elementi diversi (riff, voci, campioni, suoni elettronici, …) che creano un insieme organico e personale. Una visione musicale lucida e ben congegnata, particolarmente intrigante. Atmosfere dilatate (che però  non annoiano  mai),  come quelle di Storie di nessuno (me compreso) e un sound cupo e notturno sono il principale tratto stilistico del trio.Indispensabile il clik così vi fate subito un’idea.


Musicisti:  Gianni, Giovanni, Federica


Brani:  . R.i.p. Nichilismo / Sul fronte di guerra / Lettera per l’ispettore Bloch / Quel gigantesco cerotto sulla porta / Edimburgo 31/12 / Disagio del non oltre / Storie di nessuno (me compreso) / Geometria dell’incontro tra due cerchi (ø/)


Contatti:

BANDCAMP

FACEBOOK      

Advertisements

One thought on “RECENSIONE: OTTOVOLANTE/RE DI QUADRI IN TRIP – EUGENIO MIRTI

  1. Pingback: Ottovolante – “Re di quadri in trip”: rassegna stampa in tempo reale | Doppio Clic Promotions

Comments are closed.