RECENSIONE: Anekdoten/Until All the Ghosts Are Gone – STEFANO DI IELSI

1280x720

Anekdoten – “Until All the Ghosts Are Gone”

Maggio 2015 –  Virta Records

Ebbene sì! Devo ammettere che li avevo dati per dispersi, dopo diversi anni di attività prossima al “niente”, scopriamo che il quartetto scandinavo non è affogato nella birra, bensì, dopo un travaglio di circa otto anni ha partorito – neanche un elefante ha delle gestazioni così lunghe! – il proprio sesto album, Until All the Ghosts Are Gone.

La vera sorpresa di questa pubblicazione sarà scoprire con le vostre orecchie che le sonorità del combo scandinavo non sono cambiate rispetto al passato, una vera leccornia per gli amanti dei suoni “vintage”. Il lungo intro di Shooting Star permette di addentrarci in atmosfere tipicamente progressive, tappeti di archi e distorsioni Crimsoniane svelano situazioni ad ampio respiro dal sapore marcatamente seventies. Intricate ritmiche di batteria, accompagnate da un basso forse un po’ troppo in secondo piano, conducono la scena senza gravarla di tecnicismi gratuiti, ma mantenendo pattern decisamente creativi. Our Days Are Numbered con le sue dissonanze e cambi di accento, esalta le capacità compositive di Barker & C., che in più di un ventennio di carriera hanno raggiunto una maturità artistica veramente invidiabile.

Rimangono molto forti i richiami alle produzioni settantiane di Fripp e soci, in particolare le linee vocali, lo stile e la timbrica, mostrano le forti influenze Canterburyane della band. Gli inserti di violoncello e mellotron conferiscono alle atmosfere un carattere mistico, esaltandone la componente onirica. L’insistente ripetizione dei riff esalta le melodie minimaliste creando uno scenario emotivo coinvolgente e trascinante.

Gli Anekdoten ci fanno una gran bella sorpresa, forse perché inaspettata o forse perché ogni tanto per comprendere ciò che si ascolta tutti i giorni si ha bisogno di tornare alle origini, a quella semplicità da cui capita troppo spesso di allontanarsi, soprattutto in questo genere musicale.

Musicisti:

Nicklas Barker – vocechitarra; Jan Erik Liljeström – bassovoce; Anna Sofi Dahlberg – violoncellotastiere; Peter Nordins – batteria

Tracklist:

1. Shooting Star (10:10); 2. Get Out Alive (7:32); 3. If It All Comes Down to You (5:52); 4. Writing On the Wall (9:03); 5. Until All The Ghosts Are Gone (5:07); 6. Our Days Are Numbered (8:36);

1280x720 (1)

Advertisements