Snack per audiofagi… Dave Mustagadeth – Ivano Rossato

 

Scorrere la lista degli ex componenti dei Megadeth è un po’ come aprire l’elenco telefonico in un punto a caso. 22 componenti in 32 anni, con un invidiabile media di 1.5 all’anno, il che, a livello probabilistico, fa di Dave Mustaine o il peggior selezionatore della storia del rock o il più insopportabile dei rompicoglioni fra i band leader. Il fatto che il virgulto biondo californiano trasmetta simpatia come una scolopendra incazzata nelle mutande farebbe propendere ferocemente per la seconda ipotesi, e a conferma di ciò, c’è la recente dipartita dal gruppo di Chris Broderick e Shawn Drover che, adducendo scuse tipo Belushi nei “Blues Brothers”, hanno reinterpretato in chiave thrash metal l’italico gesto dell’ombrello. Ciò riporta in vita un’ipotesi a me tanto cara: la ricostituzione della formazione 1994-1997. Quella cioè con Dave Ellefson al basso , Nick Menza alla batteria e Marty Friedman capace di sfornare tre fucilate come Rust in Peace (1990), Countdown to Extinction (1992) e Youthanasia (1994).

  

Oggi affrontiamo la domenica con quei Megadeth live durante la data italiana del Monsters Of Rock’92 trasmesso da Video Music (…sì, allora in Italia esisteva una rete televisiva che trasmetteva musica…). Il meglio del thrash metal americano con tutti gli optional inclusi, camicioni da boscaiolo in primis.

Buona domenica!

mor92

Advertisements