Recensione: The Presidents of the United States of America/Kudos to You! – Ivano Rossato

Kudos_to_You!_Album_Cover

The Presidents of the United States of America
Kudos to You!
PUSA Inc./Burnside – 2014

Fin dal loro esordio discografico del 1995 i The Presidents of the United States of America hanno dimostrato la capacità di scrivere testi praticamente su qualunque argomento, dagli insetti alle insignificanti incombenze quotidiane, accompagnando il tutto con melodie capaci di incollarsi prepotentemente ai timpani dal primo ascolto. E “Kudos to You!” non fa eccezione proponendo un rock ironico e travolgente che va dalle sferzate punk di Stay with me e Crappy Ghost, al pop-rock ciondolante di Slow Slow Fly e quello di stampo british di Good Morning Tycoon, attraversando anche il country (!) con Poor Little Me e Ohio. I ritornelli accattivanti che sembrano partoriti da quindicenni ormonali di Rooftops in Spain e Electric Spider, i riff a presa rapida di Flea vs Mite e le ballate Crown Victoria e Truckstop on the Moon completano un album fra i meglio riusciti della band di Seattle e che dimostra come, dopo “These Are the Good Times People” (2008) annunciato come il loro epitaffio, ci fosse ancora una discreta quantità di sofisticata cialtronaggine da offrire al pianeta. “Kudos to You!” è un album divertente e vario che può rappresentare anche un ottimo punto di inizio per affacciarsi all’universo creativo dei The Presidents of the United States of America.

 

Brani:

  1. Slow Slow Fly 
  2. Crappy Ghost 
  3. Good Morning Tycoon
  4. Poor Little Me
  5. Rooftops in Spain
  6. Stay with Me
  7. Crown Victoria
  8. Electric Spider
  9. Finger Monster
  10. Flea Versus Mite
  11. Innocent Bird
  12. Ohio
  13. She’s a Nurse 
  14. Truckstop on the Moon
Advertisements