Recensione: The Last Vinci/The Last Vinci – Eugenio Mirti

ImageProxy.mvc

The Last Vinci

The Last Vimci

(autoproduzione, 2014)

 

Uscirà lunedì 10 novembre “The Last Vinci”, l’album di esordio di Alessandro Vinci, già membro dei No Conventional Sound, qui appoggiato dai torinesi Satellite. Il disco è caratterizzato da una vibrante pulsazione contemporary rock, che lo rende ricco di energia e riff aggressivi. Testi significativi, produzione ben curata e composizioni ben strutturate (per esempio Damned) rendono l’esordio molto interessante. Nel contesto molto aggressivo è particolarmente piacevole la coda di You Make Me Brave (rilettura di Billy Bragg) e No Place To Hide, che esplorano mondi apparentemente meno d’impatto ma più riflessivi ed evocativi. Non perdetevi la ghost track, un divertissement gospel vagamente princiano.

 

Brani:The Beach, The Sound And The Meaning; Thanks For Everyday; Follow Your Order; Damned; This Is You;  Free From Yourself; Next Killer; Wrong Day; Every Movie Ends;  You Make Me Brave; No Place To Hide

 

Musicisti: Alessandro Vinci (lead vocals, guitar), Mono Albe (drums, back vocals), Mattia Match (bass, back vocals), David Bones (guitar, vocals), Fabio Leeppo (guitar, synth, back vocals).

 

Video ufficiale

facebook 
soundcloud 
bandcamp

 

 

Advertisements