Recensione: THE SHAPE/Lonely Crowd – Eugenio Mirti

cde84c85-9127-4e04-afc9-b11fa6397df3

The Shape

Lonely Crowd (Bass Dept, 2014)

 

The Shape è una band veronese che esordì nell’autunno 2012 con il primo omonimo EP. E’ appena uscito il primo lavoro sulla lunga distanza, “Lonely Crowd”; musica che  si richiama a mondi sonori degli anni ’70 ma  è allo stesso tempo contemporanea e attuale. La bella voce di Lucchese caratterizza i brani,  in generale malinconici e scuri, sempre ben arrangiati e suonati. Tra bassi distorti, riff indovinati. linee melodiche ben curate l’energia si sprigiona libera in un riuscito album rock, non tralasciando splendidi momenti acustici come “Ancient Woman”.

Brani: Second Sun; Vacuum Eye; The Swan; Ancient Woman; Sunshine; My God Is Mad; Rain; Brothers; Mind Mirror; Old Black River

Musicisti: Francesco Lucchese: Voce, synth; Alessandro Bussola: Chitarre; Davide Grandi: Chitarre; Andrea Scamperle: Basso; Nicola Ciccarelli: Batteria, tastiere

Facebook
Soundcloud
Bandcamp
YouTube
Spotify

Advertisements