Recensione: Tutte le cose inutili/Dovremmo sempre essere così – Eugenio Mirti

tlci

Tutte Le Cose Inutili

DOVREMMO ESSERE SEMPRE COSI’ (Iconcertidoveresti/Neanderthal Press ,2014)

 

E’ uscito ad aprile il terzo lavoro di Tutte le cose inutili, un duo toscano che si definisce “cantautorato punk da Prato duo classe ’90 chitarra/batteria da Prato”. Una descrizione pertinente che mi ha molto divertito. Le parti musicali sono curatissime, e i brani prevedono generalmente più sezioni diverse. Testi intelligenti e a volte al limite dell’invettiva (quello divertente di “Promoter”, sottoscrivibile da qualsiasi musicista indie e non italiano!), arrangiamenti di chitarra mai banali con riff spesso indovinati e una bella varietà di approccio tra i brani rendono interessante il lavoro. Il disco è stato registrato in due soli giorni, privilegiando la ricerca dell’energia live rispetto a quella del suono nitido, forse penalizzando  le parti vocali, unico neo di un progetto  creativo che promette bene. Da non perdere se capitano live vicino a voi.

 

Brani: Conchiglie ; Pixo; Canzone di non- Natale; Promoter; Prima della pioggia; Muro; Testolina d’oro; Idee #3; Preghiere Underground; E per semrpe ridi

Link al soundcamp.

Advertisements