Snack per audiofagi… one more Living Colour – Ivano Rossato

Hollywood Rock 92

Questa settimana abbiamo rispolverato i Living Colour di Vivid e il loro caleidoscopio di sonorità. Oggi è quindi tempo di vederli in azione dal vivo qualche anno dopo (1992). Il tour è quello di Time’s Up (1990), un altro album devastante, zeppo di classici della band newyorkese come Pride, Love Rears Its Ugly Head (sublime!), Solace of You. Groove travolgenti, riff schiacciasassi, idee melodiche fresche, testi accattivanti, ci vuole poco. Basta saperlo fare.
Il concerto di oggi vede al basso le acrobazie di Doug Wimbish (uno dei session man più ricercati di sempre…) subentrato lo stesso anno a Muzz Skillings e che, con il suo caratteristico utilizzo di variegati effetti elettronici, avrebbe ulteriormente fatto evolvere il sound dei Living Colour.
Buona domenica!

Advertisements