Recensione: Francesco Negro Trio/Silentium – Stefano Di Ielsi

silentium-di-francesco-negro-trio-L-UOPb2D

Francesco Negro Trio

Silentium

 Alfa Music

 

 

Il terzetto capitanato dal giovane Salentino Francesco Negro arriva all’esordio discografico in Ottobre 2011, data di pubblicazione di “Silentium”, lavoro scritto e composto dallo stesso Francesco Negro con la collaborazione di Igor Legari al contrabasso e Ermanno Baron alle percussioni.

Il CD è composto da dieci tracce e vede come principio ispiratore il concetto di “ascoltare il silenzio” legato alla filosofia di John Cage: Silentium non è dunque solo il titolo del lavoro, ma anche il   leit motiv dell’intero CD.

I temi del pianoforte ispirano gli inserimenti di dinamici pattern di batteria, guidano l’ascolto verso lidi più sperimentali. Le profonde note di contrabasso valorizzano ogni passaggio armonico, creando un tappeto sonoro che supporta  le numerose variazioni tematiche. Un susseguirsi di melodia e sperimentazione alimenta questo Silentium, in cui strutture armoniche classiche si alternano a parti sperimentali

Le idee senz’altro non mancano a Francesco Negro, che con questo lavoro dimostra una notevole maturità artistica, pur mantenendo inalterato il sapore fresco e giovanile che l’intero lavoro possiede. Silentium non è “soltanto” un album, ma  un vero e proprio approccio filosofico ai suoni e alla musica.

Brani: 01. Primo frammento (Francesco Negro/Igor Legari/Ermanno Baron) – 6:23; 02. Nevamente (Francesco Negro) – 4:27; 03. Clear the Way (Francesco Negro) – 6:05; 04. Secondo frammento (Francesco Negro/Igor Legari/Ermanno Baron) – 3:17; 05. La finestra sul cortile (Francesco Negro) – 10:20; 06. Withdrawn (Francesco Negro) – 5:22; 07. Angionina (Francesco Negro) – 14:33; 08. Koala (Igor Legari) – 5:24; 09. Via Reggio Calabria (Francesco Negro) – 8:56; 10. La mia Africa (Francesco Negro) – 6:23.

 Musicisti:  Francesco Negro – piano; Ermanno Baron – batteria; Igor Legari – contrabbasso

1-1448-14012013193545

 

 

Advertisements