APPUNTI DI VIAGGIO VOL. 18 – STEFANO DI IELSI

Amorphis-Circle

Circle/Amorphis

Aprile 2013 (Nuclear Blast)

Uscita “fresca fresca” del mercato discografico di Aprile è CIRCLE, l’undicesima “fatica” degli scandinavi Amorphis, band che già da diversi anni nel circuito Europeo sta raccogliendo l’attenzione degli appassionati.

Gli Amorphis nascono nei primissimi anni ’90 nella fredda Helsinki proponendo un Death-Metal molto contaminato dal Folk e dal Celtic. Dal primo lavoro (The Karelian Isthmus – 1992) ai giorni nostri, il sound  è decisamente cambiato, andando molto oltre la semplice etichetta di Death-Metal. Il combo scandinavo nella sua evoluzione musicale ha lasciato inalterata la componente folk – sperimentale dando vita a brani decisamente più articolati, in cui la melodia è divenuta sempre più protagonista, merito soprattutto delle capacità vocali di Tomi Joutsen e delle ottime soluzioni chitarristiche di Tomi Koivusaari.

Circle è un lavoro in linea con l’evoluzione che il metal Europeo ha avuto nell’ultimo decennio, fortemente Gotico e dalle tonalità scure. Si trovano momenti tipicamente metal, in cui la voce Growl interpreta atmosfere glaciali e tenebrose, che lasciano spazio ad aperture melodiche e di ottima fattura, spesso maestose ed epiche, in cui le tastiere svolgono la duplice funzione di cornice atmosferica e di solista, utilizzando interessanti fraseggi dal tipico sapore Celtico (Enchanted by the Moon).

Il “vocione” di Tomi Joutsen si rivela senz’altro un ottimo biglietto da visita per una band che ha la caratteristica di non colpire al primo ascolto, ma va assaporata lentamente, ascolto dopo ascolto. Le tastiere maestose incorniciano atmosfere epiche (Mission e The Wanderer) che vi faranno viaggiare attraverso stralci di letteratura nordica in bilico tra il Fantasy e il gothic . L’intreccio solistico delle chitarre, flauti e tastiere tessono melodie tipicamente Folk (Narrow path) e legate alle tradizioni popolari Nord-Europee, che in alcuni momenti riportano alla mente alcuni passaggi dei “cari vecchi” Blind Guardian di Tales of the Twilight Word (1990).

Per i cultori del Metal Classico Circle non farà gridare al miracolo ma è altrettanto indubbia l’ottima fattura di un gran bel lavoro, quadrato e ricco di contenuti da scoprire,realizzato da quelli che a oggi sono tra i migliori esponenti del genere.

 Tracklist: 1) Shades Of Gray; 2) Mission; 3) The Wanderer; 4) Narrow Path; 5) Hopeless Days; 6) Nightbird’s Song; 6) Into The Abyss; 7) Enchanted By The Moon; 8) A New Day; 9) Dead Man’s Dream (bonus track)

Musicisti: Tomi Joutsen – voce; Esa Holopainen – chitarra solista; Tomi Koivusaari – chitarra ritmica; Santeri Kallio – tastiere; Niclas Etelaevuori – basso; Jan Rechberger – batteria, tastiere

safe_image

Advertisements