Snack per audiofagi… Tracey Thorn – Ivano Rossato

Ci sono interpreti che caratterizzano così profondamente la musica a cui prestano la voce da diventarne, alla fine, l’unico elemento realmente insostituibile. Mi ha sempre stupito per esempio la semplicità di un’artista come Tracey Thorn che, senza scimmiottare alcuna icona, senza essere una virtuosa dell’ugola, senza puntare sull’immagine “bomba sexy trasgressiva” (anche perché onestamente sarebbe dura…) ha saputo cantare il pop degli anni ’90 con uno stile inconfondibile non solo a fianco di Ben Watt negli Everything but the Girl ma anche come ospite di numerosi artisti e produttori marchiando a fuoco interi album come Protection dei Massive Attack.

L’ideal per questa giornata di di luce intensa, buona domenica!




Advertisements