Snack per audiofagi… LAMB – Ivano Rossato

In un mare di omologazione elettronica fatta di suoni banali e poche idee da 50 lire mi è sempre piaciuta la coppia di Manchester formerly known as Lamb.
Gli ingredienti sono piuttosto semplici e questo li rende anche più interessanti: un ottimo sound e grande cura compositiva. In sostanza scrivono canzoni, cosa che può sembrare banale, ma in un ambito musicale basato troppo spesso su una manciata di “loop” accattivanti riproposti in varie salse prevedibili, questo fa la differenza tra “schiaccia-tasti” e “musicista”.
Un altro punto a favore lo segnarono nel 2000 al Monza Rock Festival quando con una formazione a 4 costituita da voce, campionatori/drum-machine/cazzabbubboli, batteria e contrabbasso diedero vita ad un vero concerto e non solo ad un narcotizzante dj-set dimostrando un interazione col pubblico degna degli AC/DC che per una formazione comunemente associata al trip-hop di Bristol ha decisamente del rivoluzionario…

Have a nice sunday!

Advertisements