Snack per audiofagi… Spirito guerriero – Ivano Rossato

Kory Clarke e i Warrior Soul, una artista e una band destinati a non avere mai successo (quello di vendite) ma mitologica per l’ambiente artistico.
Troppo rompi coglioni, troppo politicizzati, troppo caustici. Alla fine degli anni ottanta quando l’hard rock stava ancora disquisendo di passerine, lacca e sbronze colossali e il metal stava mettendo in naftalina demoni, draghi, cavallieri e onore, Kory Clarke scioglieva nell’acido l’American Dream esportato ai quattro angoli del globo sbriciolando le certezze sociali, economiche e religiose di un modello di sviluppo che cominciava a scricchiolare in modo preoccupante.
Un hard-rock punkeggiante con un sound globale poderoso e un cantastorie di cartavetratata a prenderti a sberle.
I primi tre album assolutamente da ascoltare (e da leggere):

(1990) Last Decade Dead Century
(1991) Drugs, God and the New Republic
(1992) Salutations from the Ghetto Nation

Buona domenica!





Advertisements